Sonny Colbrelli

Sonny Colbrelli: Riguardo spesso la Roubaix. Sempre più orgoglioso

Sonny Colbrelli, uomo di punta della Bahrain nelle corse da un giorno per la prossima stagione, fissa i punti del suo 2022.

«A grandi linee il mio calendario sarà simile a quello di quest’anno. Comincerò in Belgio con la Omloop Het Nieuwsblad e la Kuurne-Bruxelles-Kuurne, poi vedremo se parteciperò alla Parigi-Nizza o alla Tirreno-Adriatico in vista di tutte le Classiche. Dalla Milano-Sanremo alla Parigi-Roubaix. Questo periodo senza corse è stato intenso, ma con la testa sono focalizzato al 2022, anno nel quale voglio mantenere il livello raggiunto e anche migliorarlo».

Ma il campione precisa anche il suo ruolo: «Avremo una squadra forte e non sarò l’unico leader. Avrò alcuni ciclisti forti al mio fianco come Matej Mohorič, Heinrich Haussler, Fred Wright e altri. Saranno importanti per le Classiche».

«Se non sarò al meglio, sarò il primo ad aiutare i miei compagni di squadra come Matej. Lo abbiamo fatto in passato al Tour del Benelux e lo faremo ancora. Abbiamo mostrato i nostri punti di forza in passato e quanto possiamo essere competitivi».

E sulla Roubaix: «La gente dice che forse non mi sono reso conto di quello che ho fatto, ma guardo spesso di nuovo la gara e sono più felice e orgoglioso di aver vinto che mai».

Rispondi