Sergio Higuita

Sergio Higuita utilizza bici proibite, la EF chiede la rescissione del contratto

Vicenda insolita quella che coinvolge Sergio Higuita, vincitore in carriera di una tappa alla Vuelta nel 2019.

Il colombiano classe 1997 è sotto contratto con la EF Education-Nippo sino al 31 dicembre 2021, dall’1 gennaio 2022 sarà legato invece per tre stagioni alla Bora-hangsrohe. 

Ora il team americano vuole risolvere immediatamente il contratto tagliando le ultime due mensilità. Perché? Sergio Higuita ha preso parte al Giro de Rigo, evento organizzato da Rigoberto Uran, con una bici Specialized.

Ovvero una bici di squadra della Bora, mentre le EF utilizza Cannondale. Il problema, come ricostruito da cyclingnews.com, sarebbe leggermente più complesso.

Secondo l’accordo tra la AIGCP, l’associazione internazionale dei Team, e la CPA, l’unica associazione dei ciclisti riconosciuta dall’UCI, un corridore “in uscita” può utilizzare bici senza marchio dopo l’ultima gara di World Tour.

Al tempo stesso, l’usanza condivisa, è lasciare piena libertà agli stessi durante allenamenti o eventi privati. In questo caso, tuttavia, Sergio Higuita avrebbe utilizzato un mezzo con “marchio visibile” e in un evento pubblico.

«Riconosciamo che Sergio ha bisogno di tempo per adattarsi alla sua nuova attrezzatura, poiché si sta dirigendo verso una nuova squadra la prossima stagione. I corridori richiedono regolarmente il permesso di utilizzare nuove attrezzature nei ritiri della squadra e in ambienti non pubblici, che la squadra regolarmente concede» la spiegazione del team.

Le parti lavorano alla transazione degli ultimi due mesi di contratto.

Rispondi