Bradley Wiggins

Bradley Wiggins: Ho incontrato Froome in un Night e ci siamo abbracciati

Bradley Wiggins ammette: «Ho sbagliato». Con Chris Froome e con il Team Sky. 

Il fenomeno britannico ha detto la sua al podcast Geraint Thomas Cycling Club: «Mi sono ritrovato ad interpretare un personaggio, una sorta di rock star».

Era il 2012, anno di grazia della sua grandezza, tra il Tour vinto e le polemiche susseguenti: «Ho gestito il tutto maniera scioccante, polemica e imprecisa. Mi esibivo, facevo lo scemo. A lungo termine questo non mi è stato d’aiuto. Ha creato una percezione sbagliata intorno a me».

Da allora Wiggins non ha più corso il Tour con Sky, abbandonando il team nel 2015: «Alla fine mi sentivo piuttosto solo nel Team Sky. Sono stato infantile e petulante».

Wiggins è poi tornato sul rapporto con Chris Froome, con cui sostiene di aver fatto pace dopo l’ultimo Tour: «Deplorevole il nostro litigio. Bello fare pace. Ci siamo incontrati in un Night e ci siamo abbracciati».

Rispondi